22/05/06

Tormenta

Il vento urlava forte e cattivo facendo turbinare la neve, il tergicristallo alla massima velocità non riusciva a liberare il parabrezza dai fiocchi ed Haemo aguzzava lo sguardo, l’auto che arrancava con sempre maggior difficoltà sul fondo ormai abbondantemente bianco.
“ Caro ho visto una deliziosa borsetta da Hermès “ disse Marika con aria giuliva.
Haemo riflettè fra sé e sé per un po’, poi la invitò cortesemente ad andare a dar via il culo.

1 commento:

Jean du Yacht ha detto...

Avrei fatto esattamente la stessa cosa, apparteniamo perciò entrambi (ma anche uscembi) alla categora degli AFFANCULANTI.
p.s.: Jean ci ripensò, ritornò e (chiaramente) gongolò.