11/06/06

Ra



Il sole sorse glorioso dapprima illuminando le vette, poi la sua luce scese a bagnare ogni angolo, anche il più remoto, tutti ne beneficiarono, anche i ciechi e gli scarabei stercorari, per chi ne volle ce ne fu a profusione ed il sangue circolò più libero e veloce nelle arterie.
Era un giorno nuovo di zecca e chi se ne ricordò fu premiato con un quantum di felicità.

2 commenti:

Jean du Zeque Clandestine ha detto...

In quanto giorno nuovo, se ne ricordò soltanto la zecca, che fu premiata con l'emissione di un tot di biglietti da 100 euri cadauno.

Miss Foille ha detto...

Il sole continua a splendere da giorni e giorni...Mi sta venendo un eritema