06/12/08

Vintage



“ Urca!” disse la splendida donna in verde sgranando gli occhioni.
“ Fa lo stesso effetto a tutte, è un’arte che si va perdendo “ disse compiaciuto Haemo togliendosi la scuffietta glandica fatta al tombolo per mostrarla meglio .

4 commenti:

Pipoca ha detto...

l'ultimo modello è quello che si attacca alle palle con sapienti gancetti in delicata filigrana: il non plus ultra per l'uomo che non deve chiedere mai.

Tarkan ha detto...

Che meraviglia! Che raffinatezza! Se mi invii il cartamodello ne regalo una a tutti i miei amici per Natale. Sai che gioia!

Visir ha detto...

L'astuccio penico ad uncinetto è un "must" quest'anno.
C'è il modello multicolor per i Rasta che copre l'asta.
Il modello in cachemire per gli impotenti che fa della morbidezza il suo vanto.
Ci sono poi i capi tecnici: in neoprene per le esplorazioni profonde, in gore-tex che è anche contraccettivo, con battistrada in cinturato Pirelli per gli eiaculatori precox.
Il modello che preferisco è in swarovski per le serate mondane e in felpa per il tempo libero...rigorosamente con cappuccio.

Pipoca ha detto...

per i trans quest'anno va alla grande il cappuccetto catarifrangente, soprattutto sui viali la notte, grazie al quale in risposta ai fari delle auto, riescono, con i soli movimenti pelvici, a creare dei giochi di luce molto graziosi, con delle coreografie che spaziano dal 'notturno andante' all' 'allegretto ma non troppo'.