21/12/07

"Alla scarpa per tutti"

“Vorrei un paio di mocassini neri” disse con voce incalzante Haemo entrando “Alla scarpa per tutti”.
“Che numero?” chiese la commessa con voce misurata.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

69 rispose Calli&Duroni e...........gongolò!!!

Jeanduyacht ha detto...

E subito dopo il sig. Calli&Duroni si presentò il sig. Massone, un muratore triste (costruiva solo muri del pianto) che non voleva le scarpe intere ma gli bastavano le solette, poi venne il sig. Ghino che cercava un tacco, il sig. Gatto in cerca di stivali, un pittore al quale non bastavano scarpe normali, dovevano andargli proprio a pennello, poi arrivarono delle puttane olandesi in cerca di zoccoli e subito dopo dei magnaccia in cerca di zoccole, un coreografo in cerca di ballerine, un goloso che pretendeva una scarpetta, alcuni vecchi operai dell'ex Italsider in cassa integrazione in cerca di dopoScì, e infine un gruppo di frati cinesi che volevano cambiare le loro vecchie suole ormai troppo sfruttate.
p.s.: il negozio in questione, attualmente si chiama "scarpe diem"

Paoletta ha detto...

Caro il mio Giorgio sono passata ora a farti tantissimi auguri di un Natale sereno e un anno felice ecc, poi mi sarà impossibile. Un bacio grande a te e a tutta la tua famiglia.