06/10/08

Posto giorno ora

“Oggi faremo una specie di gioco” disse Haemo ai suoi discepoli e continuò:” Supponiamo che voi ed io siamo spie di un paese straniero, sappiamo entrambi di essere nella stessa città, diciamo Milano, ci dobbiamo incontrare ma non possiamo comunicare per metterci d’accordo, quindi dobbiamo decidere in modo autonomo ed indipendente dove e quando incontrarci, ragionate e vediamo se per deduzione riusciremmo a vederci, resteremo in città per quindici giorni”
“Ne parliamo nei commenti” si alzò e se ne andò.

10 commenti:

Bluvulvet ha detto...

Il posto :quello lì
il giorno :il solito
l'ora :la stessa
:-)

Fosca Barberini ha detto...

andrei nel bar più conosciuto di milano,o in cima al duomo,o sotto l'arco della pace,insomma un luogo straconosciuto in un orario di minor affluenza cercando di intuire le mosse degli altri in base alle loro abitudini e personalità..fosca

Porporina ha detto...

avevi detto che lo scrivevi nel blog di Fosca, e non c'è

Fosca Barberini ha detto...

l'ho cercato per mari e monti!dove l'hai ficcato?fosca

ladyoscar ha detto...

capolinea della metro dopo mezzanotte?

Haemo Royd ha detto...

ci sono almeno 4 capolinea e 15 mezzanotte...non riusciamo ad incontrarci

Visir ha detto...

Da quello che scrivi direi che "entrambi" significhi che il gruppo di studenti e te siete le due incognite che devono trovarsi in questa città.
Supponendo che il gruppo di allievi sia composto da un numero variabile fra i 2 e N. è possibile per N spie dislocarsi nei posti più famosi e attendere di incontrarsi con te. Poi ci si ricongiunge al gruppo.
Un altro metodo sarebbe mettere dei manifesti o degli annunci sui giornali con un maessaggio comprensibile solo al gruppo (sempre che questa opzione non rientri nel divieto di comunicare).
Oppure un segno convenzionale da "graffittare" sui muri che dia le coordinate spazio/temporali per il ritrovo.
Forse mettersi d'accordo prima di partire sarebbe la soluzione insieme alla telepatia? Mah!

Pipoca ha detto...

prima di arrivare in città fare un giro pesante di poker, in modo che tra i componenti del gruppo si creino dei forti debiti da saldare gli uni con gli altri.

per quanto cercherai di evitare il tuo creditore, egli ti apparirà sempre davanti nel modo e nel momento più impensabile.

-

fare un passaparola tra i baristi di periferia in cui si parla di una festa il giorno X all'ora Tot con bevande gratis, servite da eleganti signore, coperte solo da un timido grembiulino in tulle leopardato.
i discenti di haemo, se sono veramente i discenti di haemo non mancherebbero per nessun motivo.

Haemo Royd ha detto...

Pip sei il mio idolo! Ma ora smetto che sto leggendo la leggenda di Sodoma&Gonòrrea.

JANAS ha detto...

beh potremo incontrarci il quindicesimo giorno alla stazione di Milano!! visto che dobbiamo partire...
o all'aeroporto...
o in bagno!!
tutti prima o poi vanno in bagno..e se dopo quindici giorni non ci sei andato possiamo incontrarci nella sede di produzione di un famoso yogurt... per dare una lezione alla Marcuzzi!!