01/10/08

Ape 50

“ Oggi è San Remigio, passo” disse De Pretis nel walkie talking Giochi Preziosi.
“ Quanti ricordi….passo” rispose Haemo.
“ Eravamo nel primo banco e vincemmo entrambi l’immaginetta di San Pino nella gara di dottrina, passo” disse Celeste.
“ Accelera e stringiti un po’, sono schiacciato contro la portiera, passo” esclamò l’Ingualcibile.
“ Faccio quello che posso, casso, passo!” rispose il notaro senza distogliere lo sguardo vigile dalla strada.

6 commenti:

Octuagenario ha detto...

In tre sull'Ape?!?!
Mò lo dico al vigile, lo dico...

Visir ha detto...

Rally surreale...Un cammeo.

Haemo Royd ha detto...

Eravamo in due,spalla a spalla, stavamo andando a prendere Visir, lui ha la Play Stazion, ogni tanto ci lascia giocare con le demo.

Fosca Barberini ha detto...

questa tua foto mi fa fremere...in un delirio di sensi stupefatti...fosca

Pipoca ha detto...

tutto bene, là sotto, incastratisi nell'ape 50 i nostri sommi, che ribaltatasi da un cavalcavia è planata sul tetto di una industria clandestina di borse cucci, il quale ha ceduto ed imprigionati i due supersommi all'interno di un macchinario borchiatore di provenienza ucraina.

resistono i due eroi, nutriti con lunghe cannucce ricavate dall'impianto idraulico comunale e rassicurati da una languida voce femminile che giunge loro tramite un corno suggellato ad un tubo in resina che la fa da conduttore:

- state calmi, va tutto bene, fate un bel respiro, si avverte un odore di gas, misto ad una carogna morta, tutto bene l'intestino SirVi?
haemo, cazzo, se hai sete succhi la cannuccia rossa, te l'ho già detto.
no, quella verde è per la dose di nicotina aromatizzata, cazzo.
cazzo ho detto piano con la cannuccia blu avete quasi finito i sette barili di negroni.

- come? no. no.cazzo, non credo sia rotta una tubatura di scarico, cazzo.

jdj, nel frattempo evirava l'ugola della languida signora in giallo, per toglierle quel volgare intercalare, cazzo.

Visir ha detto...

Le consiglio di ridurre le dosi del sul lucidalabbra al peyote.