12/10/08

Il drago (riproposta)

Il Drago si stava avvicinando, ne sentiva il verso profondo e terrificante, la caverna sapeva di aria ferma e muffa.Avvertiva l’emozione dentro di lui crescere ma era abituato a tenerla a bada, stette fermo e aspettò, esteriormente indifferente.Il rombo cupo si fece sempre più forte, eccolo stava entrando!Sempre in ritardo!Salì sulla metro e, come tutte le mattine, andò in ufficio.

2 commenti:

MaBe ha detto...

Questo blog è davvero uno spasso..
Il ti linko!
Buona giornata Haemo

Haemo Royd ha detto...

grazie mabe buona giornata anche a te e complimenti per il tuo blog pieno di peli
:-)