12/05/08

600

“Non se ne parla nemmeno!” disse Haemo a Celeste che gli chiedeva in prestito l’Ape 50
“Sai che ne sono gelosissimo e poi a che ti serve, sentiamo” aggiunse.
“Porto a cena una splendida creatura e volevo fare colpo” si giustificò il notaro.
“Ti posso prestare il mio abito da centurione, sarà un successo assicurato ma non ti sbrodolare che ci tengo”
“Uffa…andrò con la 600 multipla…pazienza” disse De Pretis.

Siamo a 600, mi dicessero di scrivere 600 “Stronzate” lo riterrei impossibile, ma, come tutti i compiti della vita, una alla volta ci siamo arrivati, un passo alla volta.
Le dita ringraziano il cervello.

3 commenti:

Jean du Yacht ha detto...

600: pensa tu che due imprese grandiose hai assemblato!: i 300 delle Termopili + i 300 della spigolatrice di Sapri.
Il cervello stesso dovrebbe autoringraziarsi. E noi bloggers tutti ringraziamo Te.
p.s.: dì a Celeste che se vuole posso prestargli la mia A112 Elegant blu col tetto bianco.

Rhana Spinale ha detto...

Urca.

Visir ha detto...

Erano 600, giovani e forti...
A 1000 vedremo, mille e non più mille, ma intanto siamo ancora qui a raccontarcela.

paf-spaff...sccc

Haemo, mi spiace, l'anima non posso... non mi appartiene più da tanto tempo.
L'ho regalata al vento perchè possa amare chi si crede solo.