17/07/09

Ex voto



“Eccellenza due pellegrini chiedono udienza” disse il De Pretis innalzato al rango di Gran Ciambellano nella villa di soggiorno estivo La Stracchinella.
“Chi sono?” chiese annoiato Haemo dal suo triclinio in ebano e lattice.
“ Visirio da Milano e Jean da Janua, se posso permettermi mi paiono due cicisbei Sire”
I due entrarono a passo di salsa basculando lascivamente i bacini poi il più sveglio:” Eccellenza possiede già l’incommensurabile Folletto?” chiese.
Haemo dapprima impallidì poi col riaffluire del colore alle guance emise la sentenza con voce roboante:” Che siano messi alla berlina per giorni tre!”
Anni prima aveva fatto un voto.

4 commenti:

Tarkan ha detto...

Un dubbio mi assale:
chi sarà mai il più sveglio tra Visirio da Milano e Jean da Janu?
Ai posteri l'ardua sentenza!

Haemo Royd ha detto...

Sorrido...anzi rido...chi sara'?

Porporina ha detto...

piacerebbe anche a me un folletto, da mettere in pendant con i 7 nani e relativa biancaneve che mi arredano il balconcino.
Ma da quei due non compro un tubo.

Visir ha detto...

"Sono venuto per seppellire il Folletto non per elogiarlo", eruppe Visir con indosso una toga capitolina di squisita fattura.

Poi, con sguardo rapito, si volse verso il Sommo e disse: "Perchè De Pretis dice che fu inutile contro la polvere...Ed egli è uomo d'onore".
Mentre Jean, citando Rostand aggiunse: "Cos'è un Folletto se non un giuramento sulla polvere fatto un poco più d'appresso? Un apostrofo rosa fra la parola -a'zozzeria-".
Beh, che dire.
Due grandi prove d'autore ma, ahimé, inutili contro il destino cinico e baro.

Per tutti e tre i giorni, essi recitarono brani e capitoli di ogni classico della drammaturgia, nonostante fossero incatenati alla gogna nella pubblica piazza.
Il popolino (ignorante e cafone) assisteva ilare alla mirabile rappresentanza e spesso lanciava ortaggi marci e deiezioni canine al loro indirizzo, ora ad uno ed ora all'altro, i quali offrivano il petto ai dardi oltraggiosi con spirito impavido.

"L'arte è morta", sentenziò alla fine il prode Du Yacht.
"Si..." rispose Visir, "...Ma dalla puzza".
Si narra che divennero rappresentati di fastweb, ma è solo una voce nel vento e di loro, poi, non si seppe più nulla.