07/07/08

La cenetta



Al suo ingresso fu accolto dagli squilli argentini delle chiarine, procedeva con la sua consueta aria nobile e fiera sulla passiera vermiglia fra due ali di folla osannante:”Santo prima….santo prima!” quando gli si parò davanti De Pretis travestito da orrido giullare nano.
“Birichino”gli disse con voce amorevole poi, rivolto alle sue guardie del corpo, aggiunse:”Mettetelo a giocare nella gabbia dei leoni”

9 commenti:

Jean du Yacht ha detto...

Ti metterei te nella gabbia dei leoni! 13 minuti il mio indovinello bello lo hai fatto durare, altro che 2 giorni 2 per rispondere (e sì che volevo anche mettere un aiutino, Fangala!)
p.s.: su hotmail non mi è arrivato nulla, mandamelo (o mandaciliegio) su virgilio. Cià.

Porporina ha detto...

Un vero femminista !
Se gli si fosse parata davanti una nana, col cavolo che l'avrebbe messa nella gabbia dei leoni, bensì le avrebbe fatto domare il toro che gli scalpitava oltre le colonne d'Ercole dell'ombelico

Haemo Royd ha detto...

Sorry..Jean non pensavo di aver indovinato, ho riso...preside della mia scuolaaaa...puzzone...gnorandone..

Haemo Royd ha detto...

Porpo tu stuzzichi le mie corde, la nana domatrice! Qual tripudio dei sensi compreso l'olfatto

Jean du Yacht ha detto...

Quella nana lì usa sempre il preservativo, è la nana CondomAtrice.

francoclaudio ha detto...

Vado su Google alla voce "senatori romani", per documentarmi sulla larghezza della striscia di porpora sulle loro toghe, nell'ambito dei miei fondamentali studi sulla moda del I sec a.C., e guarda cosa mi capita di trovare!

Porporina ha detto...

la prego, mi dica quanto era larga la striscia, che da ore ho il respiro corto, affannoso, ora sono color porpora, presto diverrò cianotica.

Haemo Royd ha detto...

orsù ci delucidi!!!!

francoclaudio ha detto...

Calcolo che mi ci vorranno ancora un paio d'anni per stabilirlo con certezza.