06/01/09

France


“ Vorrei un francobollon da due soldon” disse Celeste rivolto al tabaccaro Nizzardo.
“ ‘cazzu vuliti?” chiese il commerciante con accento calabrese.
“ Lo perdoni monsieur (pronunciato come è scritto) il malnato non conosce le lingue” Haemo giustificò il notaro.
“ Cazzu dici strunz?” riprese il Paleoprivativo d’Oltralpe.
Lo cuocettero allo spiedone nei giardinetti di Place Massenà e la gita parrocchiale si trasformò in una lieta kermesse.

11 commenti:

la bislacca ha detto...

Era tenero, almeno?
:-)

Tarkan ha detto...

Doveva essere buonissimo! Visto che il tabaccaro era calabrese, io l'avrei però servito con contorno di pomodori secchi. Mi sembra un atto dovuto...

Fosca Barberini ha detto...

ciao Haemo..buon anno,sei disperso nell'etere?..anche se devo dire..non hai molto dell'etereo..ma... deleterio...;)))

Haemo Royd ha detto...

Era coriaceo ma saporito, i pomodorini secchi aumentarono il piacere della scampagnata, buon anno anche a te Fosca, in questo periodo sono stato e sono davvero occupatissimo, così mi sporaditizzo, ma giusto un pochino.

SunOfYork ha detto...

mi fai morire!
avrete spezzato il dolciastro con chili e chili di sana nduja spero
sun

Porporina ha detto...

ma in quella rivendita, in generale, come andavano le vendite ?
Se per un francobollo gli ha dato due volte di stronzo, uno che chiede una scatola di cioccolatini lo torturano.
Ben gli sta, detesto i negozianti scortesi
la mia parrocchia non fa mai di queste gite, uffa

Tarkan ha detto...

Anche se non lo accetterai neppure stavolta, meriti l'ennesimo premio!
Corri (anzi no, vai a passo moderato, tanto c'è tempo) a visitare il mio blog domani dopo le ore 18 e potrai vedere di cosa si tratta.

Haemo Royd ha detto...

Cari tutti, sto attraversando un periodo di misantropia alternato a momenti di licantropia ( solo a luna piena), per questo non ho ritirato il premio Tark, Porp dammi il tel del tuo parroco, lo chiamo e vedrai che anche voi sarete allietati da momenti di serenità e letizia.

beyk happel ha detto...

Mi è capitato un fatto analogo.
Eravamo giù a Tropea in un lontano torrido agosto e, ad una bancarella di sugna bollita, il titolare d'oltralpe ci si è rivolto poco rispettosamente non baciandoci neanche le mani.
Noi l'abbiam fatto in umido, condito con la sugna.
Buono!
Però abbiamo aggiunto parecchio peperoncino.

Pipoca ha detto...

spero vi siate ricordati di raccattare e gettare i rifiuti nella raccolta differenziata.

Ma|Be ha detto...

grazie doc...
un abbraccio.