02/03/08

Le voci dentro

“Professore mi aiuti la prego, da qualche tempo sento le voci, continuano e continuano, giorno e notte, si può fare qualcosa?” chiese angosciato l’uomo in completo marrone.
“Cosa le dicono?” chiese con aria speculativa l’Esimio.
“Gli orari dei treni signor professore, è un tormento!”
“Ma no, non è così grave, le spiace lasciarmi il suo numero, ho giusto da fare qualche viaggetto per lavoro e il call center delle FS è sempre occupato, un tale disagio!” rispose rassicurante Haemo e lo congedò.

1 commento:

Jeanduyacht ha detto...

Forse il vero tormento per quel signore è che non gli arriva un treno che è uno in orario, cazzo!