18/02/07

Tittilation



Doveva protestare con la sorvegliante, la batteria della sua sedia era difettosa e non gli permetteva lo scatto per vincere almeno una volta la corsa nel corridoio dell'ospizio.
Questo lo frustrava, De Pretis stava esagerando con lo sfottò; non era piu' capace di gestire le emozioni come una volta e sentiva il sudore imperlargli la fronte foriero di una furia travolgente.
E si svegliò.
E' stato solo un sogno pensò e allungò una mano per giocherellare col vello di Marika.


2 commenti:

Jean le Bolscevic ha detto...

Ogni scusa è buona per allungare le mani, vecchio porcone!
p.s.: l'uomo in carrozzella è il grande Vladimir Ilic Uljanov, ogni buon compagno (ma anche ogni buon arboro) lo riconoscerebbe, perbacco!

Anonimo ha detto...

bravo!