04/11/10

Ospizio Cip e Ciop

Aveva lo sguardo di chi è stato felice e non si aspetta più nulla dal tempo, gonfiò le gote e spense in un soffio le 99 candeline della sua torta di compleanno.
A causa dell'enorme sforzo morì fulminato.
Tutti batterono le manine e risero.

2 commenti:

lentiggine blu ha detto...

Che mistificazione, Esimio! La sento triste: in realtà la festa si svolse alla Scuola dell'infanzia Cip e Ciop, le gote paffute e belle di un bimbo dei piccoli si gonfiarono a dismisura per spegnere le candeline dei suoi tre anni, fra gli applausi degli altri piccini. La festa finì fra docce di Coca Cola e lanci di torta alla Nutella.
E l'uomo di 99 anni? Altri non era che l'ectoplasma dell'orco di Pollicino, che non conosceva i numeri e non riusciva a raggiungere 100, massima età degli orchi, perciò non riusciva a morire.Quasi trasparente, vagava da trecento anni in cerca di bambini, ma aveva perso i denti e non faceva più paura almeno da un paio di secoli. Ultimamente, acchiappava al volo gocce di Coca Cola e schizzi di Nutella in attesa di sparire, anche dai libri, per troppa magrezza.

Jean du Yacht ha detto...

Se era una donna si potrebbe scrivere, tanto per essere concisi (pardon: lapidari): "Soffia sulla torta, le scoppia l'aorta, morta! nemmeno se ne è accorta".