13/12/06

Clostridium di Natale

Adoravano i funghetti sott’olio e la sera della vigilia litigarono fra loro per una spartizione equa, ognuno ne godette ed il clostridium botulinum se li portò via durante la notte.
Il becchino necrofilo se ne giovò e fu un S. Natale indimenticabile per lui, una lacrima di gioia solcò le sue guance ben rasate.

1 commento:

Jean du 'cudìu ha detto...

E gongolò, Anubi come gongolò!