16/09/09

Serenade

Stavano eseguendo una serenata sotto la finestra di Marika, erano davvero eleganti vestiti da messicani, sul più bello arrivò la banda di teen agers ecuadoregni denominata “Los Diabolones”.
“ Per fortuna ho appena pulito la candela!” esclamò De Pretis mentre fuggivano velocissimi con l’apetta 50.

2 commenti:

Visir ha detto...

Questi due mariachi messi in fuga da una banda di latinos è un'immagine tratta dal nostro odieno sempre più violento, una violenza ottusa certamente che fa capitolare anche gli ultimi romantici.
Chissà come ha fatto Marika, vinto il disappunto, ha convincere i piccoli teppistelli ad andarsene?

Pare che li abbia apostrofati soavemente dalla finestra con le seguenti frasi: "Cabrones , cornudos , maricones y codardos ancora nascuestos, ma yo ve busco e despues ve mato"
E' però con il suo Ak47 che ha sortito il più positivo chiarimento.
Brevi raffiche ad altezza uomo hanno sottilineato la sua dialettica inter-razziale.
Concludendo con un : "Chicos de puta, quieres algo?",
mentre un bossanova malinconica si librava dalle finestre aperte della sua casa sulla calda notte sudamericana.

lentiggine blu ha detto...

Rara efficacia plastica nella descrizione dei fuggiaschi! Quasi vita vissuta...