02/06/09

One shoot therapy





“ Le piacerebbe non dover pagare più tasse, niente bollette, nessuna preoccupazione o scadenza?” chiese empatico Haemo all’attempato manager stressato che aveva davanti.
“ Sarebbe un sogno professore!”
“ Stasera, dopo le sue preghiere, prenda questa” disse il Problem Solver guardandolo negli occhi mentre gli porgeva la Pillola Nera.
“ Funziona?” chiese curioso il Tribolato.
“ Alla perfezione” rispose Royd ed aggiunse:” La morte non è una cosa seria”.

6 commenti:

Visir ha detto...

In questo lunedì apatico e catatonico cerco lentamente di riprendermi dalla criostasi del "ponte" vacanziero.
E' sull'onda di questo Suo moto nichilista che mi sento di sostenere che la cura da Lei proposta è eccezionale, direi unica (nel senso che si può usare una volta sola).
Come diceva Seneca: Abbandonare questo corpo non mi sembra poi questa gran tragedia.
La vera tragedia mi sembra, ahimè, "non vivere". Ciò spesso non coincide necessariamente con il grande salto.
Forse in quel momento saremo chiamati a rendere conto del tempo usato, lanciando sul piatto della bilancia la manciata di minuti che abbiamo veramente vissuto. Allora conosceremo il peso della nostra anima. Il resto si perderà per sempre nell'orizzonte indistinto come un miraggio d'acqua che non può dissetare che i folli...

Oggi gongolo al contrario.

Emanuela Vacca ha detto...

urc..non ti ho mai sentito così Haemo,che ti succede??

Jean du Yacht ha detto...

in questo mercoledì non certo da leoni ad onta del mio segno zodiacale stavo per chiederti se questa "pillola" ha da essere assunta per via orale o per via anale, poi mi sono reso conto che si tratta della classica pillola da spararsi in bocca senza aggiunta di acqua.

in quanto alla manciata di minuti veramente vissuti non condivido l'ottimismo sfrenato di Sir Vi, il mio orologio è tuttora fermo, per cui anch'io come lui "olognog".

Haemo Royd ha detto...

Come disse Haemo passeggiando a Fatima nel corso di una visione:
" Ellamadonna!" Trasecolo e strabuzzo.
Ed io che pensavo di aver scritto un raccontino allegro....forse c'e' qualcosa che non va.
PS: il signore non prese la pillola nera, uscì con altri occhi e da quel momento i minuti da mettere sul piatto della bilancia divennero un bel gruzzolo.

Visir ha detto...

Consiglio della casa: mai fare post sepolcrali o che comunque rimandano alla caducità dell'esistenza il giorno dopo una lunga festività. La miscela che ne deriva è venefica come le esalazioni di Dhopal.
Il signore in questione uscì dallo studio di Haemo con occhi nuovi e morì investito da un taxi, i suoi nuovi occhi erano naturalmente occhi da miope.
Pare che la sua ultima frase fu: era meglio quando stavo peggio.

Mi faccio un gongolamento carpiato e ratto mi tuffo nel mare dell'incertezza.

Anonimo ha detto...

io non l'ho capita allora...fosca