04/04/07

Sursum Corda



A volte si sentiva come se dovessero spuntargli le stigmate da un momento all’altro, si osservava le mani con attenzione ma…niente, nemmeno un piccolissimo buchetto, eppure era tutta la vita che si esercitava alla santità, donava ai poveri, consolava le vedove e no.
Si inginocchiò e disse:” Ora giochiamo un po’ alla pecorella e al buon pastore” , Marika sorrise sotto i baffi.

1 commento:

Jean le musiquier ha detto...

Uno dei più grandi intenditori (e interpreti) di stigmate era Sergio Endrigo.
p.s.: Marika mi affascina semprepiù (e mi fa gongolare).